Cura e manutenzione del Terrarium chiuso

Terrari di diverse misure disposti su un tavolo per la manutenzione ordinaria

Un mondo in miniatura

I terrari con piante autonome sono mini-ecosistemi auto-sufficienti, piccoli mondi sospesi nel tempo.
Per mantenerli al meglio, l’equilibrio tra luce diffusa e l’umidità è essenziale.

Posiziona il terrario senza esporlo ai raggi diretti che potrebbero danneggiarlo. Il segreto? Un’irrigazione attenta: nebulizza con acqua solo quando il terreno risulta ascitto, evitando eccessi che potrebbero portare marciscenza.

La manutenzione è minima, ma il risultato è stupefacente. Trascorri del tempo con questi tesori naturali e goditi il miracolo di un ecosistema racchiuso in contenitore di vetro. Scopri come funziona il terrarium


Consigli e cure per la manutenzione:

  • Se la temperatura in casa supera i 27 gradi centigradi(solitamente in piena estate), conviene aprire il terrarium, mi raccomando quando è aperto controlla il terriccio che dev’essere sempre umido quindi richiudilo solamente quando la temperatura si assesta sotto il 26 gradi.
  • Per una crescita omogenea ruota il terrarium di un quarto una volta al mese, cosi facendo le piante si svilupperanno in maniera equilibrata
  • Mantieni le pareti del contenitore pulite: con delicatezza, aiutandoti con un panno umido pulisci l’interno del terrarium, se il vetro è pulito una maggior quantità di luce giungerà alle piante.
  • Potare le piante cresciute: con il passare del tempo se piante sono in salute cominceranno a crescere, dovrai potarle. Per farlo dovrai munirti di un paio di forbici piuttosto lunghe per raggiungere le piante all’interno del vaso, tuttavia se non ti senti sicurə puoi rivolgerti ad un professionista. Quest’intervento sarà indispensabile se vorrai ristabilire la forma originaria del terrarium, altrimenti tutte le piante cresceranno fino a riemipire il contenitore.

Conclusione

Hai provato ad effetuare una mautenzione al tuo terrarium? Quali problemi hai riscontrato? Hai bisogno di altri consigli? Lascia tutto nei commenti qua sotto! A presto,

La Floreria

Terrarium: Un ecosistema in miniatura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *